icona telefono   800.064.644      icona email   info@ruzzo.it

Carattere:  A  A  A | Grafica normale | Testuale | Alta visibilità

Depuratore di Tortoreto, ok all’affidamento dei lavori del secondo lotto

Valuta questa pagina:
15/06/2018

Il Consiglio d'Amministrazione di Ruzzo Reti ha approvato l’affidamento dei lavori del secondo lotto del nuovo impianto di depurazione di Tortoreto Lido, destinato a servire il comune di Tortoreto e la zona nord di Giulianova. 

I lavori sono stati affidati alla ditta Suez Trattamento Acque Spa di Milano, già destinataria dell'incarico per il primo lotto in corso di costruzione. 

Per il secondo lotto è disponibile un finanziamento del Masterplan regionale di 3 milioni 300 mila euro, che vanno ad aggiungersi a quelli già stanziati dal governo abruzzese con fondi FSC 2007/2013 per il primo lotto (4 milioni 820 mila circa) e alla quota a carico di Ruzzo Reti (535 mila euro circa) per un totale di 8 milioni 656 mila euro circa. 

A fronte dei 15 mesi inizialmente previsti, la ditta si è impegnata a concludere  i lavori in 11 mesi di tempo dall’avvio, previsto a luglio 2018. Inoltre, dovrà gestire il nuovo depuratore per un anno coordinandone le complesse fasi dell’avviamento e della messa a punto insieme al personale di Ruzzo Reti. 

Il nuovo impianto avrà una capacità depurativa pari a 62 mila abitanti, ampiamente superiore a quella attuale che si attesta sui 41 mila abitanti. Inoltre prevede un trattamento «a fanghi attivi», una tecnologia in grado di migliorare in maniera sensibile le prestazioni. 

«È un progetto a cui teniamo molto – dichiara il presidente di Ruzzo Reti, Antonio Forlini – perché rende concreto uno dei nostri principali obiettivi: adeguare i servizi delle località che nel periodo estivo moltiplicano i propri residenti e migliorare l’attrattività generale del territorio costiero». 

«Ringrazio Ruzzo Reti per aver rispettato gli impegni – sottolinea il sindaco di Tortoreto, Domenico Piccioni – e per avere accorciato le scadenze. Potremo contare presto su un sistema depurativo più efficiente e finalmente pronto per dare una risposta ai disagi che si verificavano nel periodo estivo». 

Teramo, 15 giugno 2018

counter